fbpx

Il tratto di costa campana compreso tra il golfo di Salerno e il golfo di Policastro, nel Cilento, viene detto costiera cilentana. Noto per la sua bellezza naturalistica e per la qualità delle acque di balneazione. Ogni anno molte località della costiera vengono premiate con le bandiere blu e le vele assegnate da Legambiente.
Agropoli, Ascea, Camerota, Capaccio-Paestum, Casal Velino, Castellabate, Licosa ed Ogliastro Marina, Case del Conte e San Nicola a Mare, Pollica, Acciaroli e Pioppi, San Giovanni a Piro, Sapri, Vibonati sono solo alcuni dei fantastici luoghi che è possibile visitare.
Proprio qui, nella Costiera Cilentana, sorge il magnifico Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum e Velia e la Certosa di Padula, inseriti nel 1998 nel world heritage list dell’Unesco.
Il Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, secondo parco in Italia per dimensioni, si estende dalla costa tirrenica fino ai piedi dell’appennino campano-lucano e conserva numerose tracce dell’antica presenza dell’uomo.
Il Parco comprende le cime degli Alburni, del Cervati e del Gelbison, nonchè i contrafforti costieri del Monte Bulgheria e del Monte Stella.
Tantissimi sono i luoghi turistici da visitare nella zona tra cui: Area archeologica di Paestum nel comune di Capaccio, Area archeologica di Elea-Velia nel comune di Ascea, Centro storico e borgo medioevale di Camerota, Area marina protetta Costa degli Infreschi e della Masseta nei comune di Camerota e di San Giovanni a Piro, Borgo medievale di Castellabate Gole del Calore nel comune di Felitto, Grotta dell’Angelo nel comune di Sant’Angelo a Fasanella, Alento, Oasi fiume Alento nel comune di Prignano Cilento, Spiagge della Masseta Scario.

Contattaci

4 + 6 =